L’antifascismo non è una scusa – su M5S, fascismo e lotta di classe

Due giorni fa, insieme ad altri, denunciammo in un post che il circolo neofascista “Terra di Padri” avesse organizzato un evento chiamato “100 giorni di governo gialloverde”, con la partecipazione dei parlamentari Stefania Ascari (5 Stelle) e Guglielmo Golinelli (Lega).
La notizia scatenò numerosissime (e giustissime) polemiche sul fatto che rappresentanti del governo avessero accettato di parlare in un luogo che aveva visto la partecipazione di gruppi neonazisti, band incitanti a massacri etnici e fascisti ed ex terroristi appartenenti agli ambienti dell’eversione e dello stragismo nero.
Attualmente la on. Ascari ha annunciato, sulla nostra pagina, di aver rifiutato la partecipazione all’evento. Nonostante ciò il covo di Via Nicolò Biondo non ha né cancellato né corretto le informazioni date sui suoi social fino ad oggi [5/09/18].

Continue reading “L’antifascismo non è una scusa – su M5S, fascismo e lotta di classe”

I partiti di Governo in una sede neofascista

L’estate sta finendo, e nelle mattine uggiose della nostra città si inizia a sentire l’umido della guazza notturna e l’odore di campagna dell’autunno padano, amato dai modenesi e dalle modenesi con l’affetto che si riserva agli odori dell’infanzia. Quello che invece amato non è per nulla è il cattivo odore che proviene dalla sede nazifascista di Via Nicolò Biondo 297. Con la fine dell’estate ricomincia infatti ad uscire dalle fogne la puzza di ratto da quelle quattro mura, con le iniziative organizzate dal sedicente “circolo culturale” neofascista cittadino Terra dei Padri. A questo fetore è impossibile abituarsi, ma questa volta ci colpisce particolarmente perchè provvisto di una nauseabonda nota in più, dissonante rispetto alla puzza a cui siamo nostro malgrado abituati: questa volta gli ospiti non saranno più i nazisti del Veneto Fronte Skinhead o di Lealtà Azione, non più band nazirock come i Legittima Offesa o gli Acciaio Vincente, non più dirigenti dell’estrema destra più aggressiva o “intellettuali” che si rifanno alle tesi del fascismo o del nazionalsocialismo europeo, ma ben più “puliti” esponenti locali dei due principali partiti di governo.


Continue reading “I partiti di Governo in una sede neofascista”

Antifa Roma Fest – COMBATTI LA PAURA DISTRUGGI IL FASCISMO

Parteciperemo con grande piacere al festival antifascista che si terrà a metà ottobre al Forte Prenestino, a Roma.
In tempi di resistenza è fondamentale allargare i propri orizzonti, stringere contatti e organizzarsi sovralocalmente: per questo invitiamo tutti e tutte a esserci, a incontrarsi, a confrontarsi e organizzarsi!
_____________________________________________________


ANTIFA ROMA FEST
13 e 14 Ottobre 2018 – Forte Prenestino – Roma

Che il fascismo sia un fenomeno che caratterizza l’epoca contemporanea e che stia assumendo una portata sempre più globale dagli Stati Uniti alla Grecia, dalla Svezia alla Francia, sembra ormai un’evidenza. Questo fenomeno, però, sembra caratterizzarsi per una complessità che non sempre è di facile ed immediata comprensione. Il fascismo sembra assumere, oggi, una molteplicità di forme e sfumature differenti da quelle che ha assunto in passato. È un fascismo diffuso nei pensieri e nei comportamenti, è nelle strade e nei parlamenti, è un sentire comune, insomma è un fenomeno perfettamente integrato nella democrazia contemporanea.

Continue reading “Antifa Roma Fest – COMBATTI LA PAURA DISTRUGGI IL FASCISMO”

Combatti la paura – Distruggi il fascismo

Noi crediamo che la storia non sia fatta dalle maggioranze silenziose e passive, ma dalle minoranze organizzate e attive. Una storia che si evolve non per inevitabile progressione, ma per strappi, accelerazioni, regressioni e rotture.
Parafrasando, il cambiamento non è costruito dall’esercito di frustrati che affollano e si dimenano sulla bacheca facebook di Salvini, ma da chi, pur in una situazione di minoranza, scende in strada per lottare contro la miseria e la barbarie dell’esistente, per la giustizia sociale e il riscatto collettivo. Per il giusto e il vero. Da chi fa parte di quel piccolo popolo partigiano che si rifiuta di accettare la guerra tra poveri, ma che vuole combattere chi ce la vuole imporre, chi l’aizza, chi ne è mercenario.

Continue reading “Combatti la paura – Distruggi il fascismo”

23 Giugno: un corteo riuscito ed importante

Esprimiamo grande soddisfazione per il riuscito corteo di sabato 23 giugno.
Insieme a noi sono scese nelle strade ben più delle 300 persone riportate da alcuni quotidiani.
Una comunità antifascista variegata ma compatta, che ha saputo tornare a comunicare in città l’attualità dell’antifascismo e delle lotte sociali.
Tanta la gente che si è avvicinata incuriosita e si è confrontata con noi.
Questo non è che l’inizio di un percorso volto a riaffermare una presenza antifascista in città, dal basso e superando divergenze ideologiche.

Continue reading “23 Giugno: un corteo riuscito ed importante”

L’antifascismo è nostro e non lo deleghiamo!

Oggi Carpi ha dato una forte risposta a chi tenta di criminalizzare e reprimere chi ogni giorno porta la lotta antifascista nelle strade. Tanti compagni e tante compagne di Carpi e di tutta l’Emilia si sono ripresi la città, contro chi ci vorrebbe soli ed isolati, e contro chi utilizza l’antifascismo come una bandiera da sventolare occasionalmente per raccattare qualche voto. Oggi abbiamo ribadito in maniera chiara e netta che le piazze sono di chi lotta, mentre il posto dei fascisti è nelle fogne!

Sinistrati nel paese delle meraviglie, camminare nel mondo del reale

Negli ultimi tempi sembra che le organizzazioni “democratiche” dei lavoratori, di partito e le associazioni legate alla sinistra si siano accorte, solo dopo essere stata attaccate direttamente, dell’avanzare di un modo di pensare e vivere che richiama molto a ideologie e modi di fare che erano propri e tipici del fascismo.

Di tutto questo siamo molto divertiti, anche se di divertente qui non c’è nulla.

Evidentemente con un “governo amico” come quello del PD l’avanzare del fascismo (inteso come modo di pensare e agire) non era un problema, o forse era considerato solo come una specie di goliardia, un fenomeno folkloristico o tutt’al più marginale. Forse non era un problema, fino a quando non sono state prese di mira direttamente.

Continue reading “Sinistrati nel paese delle meraviglie, camminare nel mondo del reale”

Carpi: gravissimo attacco repressivo all’antifascismo

In questi ultimi giorni sono stati consegnati ben 26 decreti penali di condanna ad antifasciste/i carpigiane/i riguardanti i fatti del 4 agosto scorso: quel giorno Forza Nuova inscenò a Carpi un presidio intimidatorio davanti ad una palazzina che di lì a poco avrebbe ospitato alcuni migranti.
Chi quella sera decise, spontaneamente e coraggiosamente, di recarsi sul posto per rifiutare la presenza di FN si trovò ad affrontare le cariche della polizia e addirittura le minacce e le aggressioni degli impavidi camerati italici.
Infatti i neofascisti (una quarantina in tutto e provenienti da tutto il norditalia) si distinsero quella sera per ripetute aggressioni ai carpigiani che li contestavano (più di 60 persone arrivate alla spicciolata sul lato opposto della strada, tutte disarmate ed a volto scoperto).
Durante queste aggressioni, portate avanti con aste e cinture, i forzanovisti ferirono anche un poliziotto che si frapponeva tra i due schieramenti.

Continue reading “Carpi: gravissimo attacco repressivo all’antifascismo”